Il Buon Ricordo compie 50 anni!

In occasione del 50° anniversario dell’Associazione del Buon Ricordo è stato creato un piatto per festeggiare questo importante traguardo.

Lo potete richiedere al ristorante La Rimessa gustando il piatto tradizionale che proponiamo:

“Rostisciada alla brianzola”

La rosticciata è un piatto comune a molte zone della Lombardia. Il nome deriva dalla rosolatura iniziali delle carni, più che dalla cottura vera e propria che si configura come una stufatura. La ricetta in genere richiede carne di maiale, salsiccia, cipolle e prevede come contorno la polenta. Molte però sono le varianti, a partire dalla Brianza, la zona collinare che si stende tra Milano e i grandi laghi, ben nota per la sua produzione salumiera. La prima osservazione riguarda infatti la “luganega”, che in quel di Monza, capoluogo storico del distretto, viene prodotta con carni più magre e con un’aggiunta di formaggio grana grattugiato.
Di questa specialità resta testimonianza anche nel dialetto: se un tempo a Milano, infatti, il salumiere veniva chiamato “cervellèe”, per il prevalente smercio di frattaglie a basso prezzo, a Monza diventava “luganeghée”, proprio perché la produzione locale era orientata agli insaccati di piccolo calibro. Come d’altra parte è testimoniato anche dal piatto che è la bandiera della gastronomia monzese, riso e luganega.
Il secondo elemento distintivo di questa “rostisciada” sta nell’impiego delle patate, che non solo promuove la preparazione a piatto unico, ma anche favorisce amalgama e cremosità dell’insieme.